Genealogia di una cuoca

                   ......ovvero "Ricette di famiglia"      
La mia passione per la cucina viene da molto lontano...penso fosse scritta nel mio dna! Molti dei ricordi della mia infanzia si associano al cibo e all'esperienza sensoriale con alcuni cibi, esperienza che è rimasta scolpita dentro di me e che ha nutrito la passione per la cucina: il mio primo chewingum (non ho scordato il sapore....eppure avevo solo 4 anni e vagamente ricordo la figura di zio Peppe che me lo fece provare!!!) o il piacere immenso che provavo quando nonna Rosa, dopo aver finito il pranzo domenicale apriva la guantiera dei dolci che noi portavamo da Napoli e, dopo averli offerti a tutti, mi chiamava, mi faceva sedere sulle sue ginocchia e mi diceva: "ora scegline un altro..." o ancora quando, arrivando a casa sua nel periodo pasquale, la prima cosa che percepivo era l'odore intenso dell'acqua di fiori d'arancio che mi guidava a sbirciare, aprendo furtivamente la porta del salone di casa, la distesa di pastiere di grano che nonna preparava per regalare alle persone care :) o la torta di mele di mia madre....semplice pasta frolla e mele fresche affettate e adagiate nella teglia sulla frolla....e via in forno.....non ho dimenticato l'odore di quella crostata e ogni volta che la preparo rincorro quell'odore fino ad acchiapparlo!! Ecco io sono il concentrato di tante persone care, e di tante altre che adesso fanno parte della "mia famiglia" che mi hanno regalato la gioia di cucinare. Questa pagina è un omaggio a tutti loro e spero diventi il "posto" dove la mia famiglia sparsa per il mondo, o tutti coloro che anche virtualmente vogliono entrare a farne parte, possa ritrovare il sapore "di casa".

Qualche piccolo accenno
La mia famiglia è un pout-pourri di influenze.....meridionale per parte di padre, molisana/piemontese/toscana per parte di madre. Sposata con un sud-americano, uruguayano per la precisione che a sua volta ha origini corse/catalane....insomma un groviglio di meravigliose influenze che, come potete ben immaginare, in cucina sono un "ingrediente" prezioso....non seguirò un criterio rigorosamente "genealogico" nel presentarvi le ricette di famiglia e le persone alle quali sono legate, ma vi racconterò di loro volta per volta così come mi capiterà di replicare i loro piatti, senza seguire un ordine preciso. Magari vi divertirete a ri-costruire il puzzle variegato della mia famiglia attraverso gli ingredienti, gli aromi, i sapori, le tradizioni e magari ad innamorarvene così come lo sono io :)
  
Istruzioni per l'uso
In questa pagina troverete le immagini delle ricette linkate ai post. Tutti i post che vi racconteranno le "ricette di famiglia" avranno questo simbolo.  In questo modo, anche se non seguirete direttamente questa pagina, saprete che quella ricetta fa parte della mia storia familiare....è un modo per farvi entrare nella mia casa, tra i miei cari e darvi il benvenuto! Spero vi troverete bene.

________________________________
         
              
Torta Alemana de Panchita
Lemon Pie di mamma Mecha

14 commenti:

  1. questo posto sta diventando un gioiellino...
    sei proprio brava! <3

    RispondiElimina
  2. Quanto sei brava a trasmettere le tue emozioni Rosa Maria.Ti ho rivista sulle ginocchia di nonna Rosa e mentre andavi a sbirciare nella stanza delle pastiere quasi,quella che leggevo,fosse una pagina di Gabriel Garcia Marquez.Brava, e' molto intimo,e grazie per proporcelo.Un bacio.

    RispondiElimina
  3. Lau si sa che sei di parte:) però il tuo parere per me è assai importante!! grazie <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e proprio perché sono di parte, io parlo e scrivo poco (e poi tu sai che non mi piacciono tanti frùfrù e gnègnè :))

      ...ma quando ce vò ce vò! ;)

      Elimina
  4. Carmelo Recupero grazie a te....aspetta a leggere i post che ho in mente e allora si...forse Gabriel Garcia Marquez farà capolino tra farina, zucchero, uova, spezie e condimenti! Un bacione a te

    RispondiElimina
  5. uuhmmmmm sorella... le ricette di famiglia...
    non ricordo nonna che apriva il pacchetto dei dolci la domenica.... ma mi ricordo il ragù che pippiava... e noi piccoli che spezzavamo la pasta!... quella nella carta, mica quella di mo' :O)

    RispondiElimina
  6. sorellina cara, tu non ricordi ma io si :) e pure il ragù che pippiava e noi che spezzavamo gli ziti...quelli, proprio quelli!!! arriverà anche quella ricetta, magari anche col tuo aiuto :)

    RispondiElimina
  7. Bellissimo Rosa, complimenti stai diventando sempre più brava, il tuo blog sta diventando per me una tappa fissa per tutti i giorni!

    RispondiElimina
  8. grazie Claudia, è quello che volevo...rendere questo spazio un posto dove potersi sentire "a casa" :)

    RispondiElimina
  9. complimenti per le tue ricette. Vizierai quel goloso di Ernesto!
    Ettore

    RispondiElimina
  10. ma benvenuto Ettore:) se arrivo a Siena ti toccherà portarmi in giro "per ricette" !!!! a presto e grazie per essere passato quì :)

    RispondiElimina
  11. Sicuramente ho molto da imparare da te, soprattutto non ho fatto nessun corso di computer quindi sono molto "limitata". Non mi ero mai soffermata a vedere tutto il tuo blog, l'avevo sempre scorso con molta fretta. Alcune ricette sono insolite e sicuramente le copierò come ho già fatto in precedenza con una torta al cioccolato.

    RispondiElimina
  12. Ma grazie cara, mi fa piacere che qualcuno provi le mie ricette. E in merito all'imparare.....beh!!!! io sono un'autodidatta, quindi sono sicura che anche tu riuscirai benissimo...basta essere curiosa. Fammi sapere quale torta di cioccolato hai provato!!! Sono curiosa :) a prestissimo, spero!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...