martedì 17 luglio 2018

Datteri ripieni con Speck

Tapas spagnole: datteri ripieni

La raccolta per il nostro Menù Lib(e)ro prosegue con la sezione dedicata agli Antipasti di Terra, sezione curata dalla nostra Chef Simona. La ricetta scelta è stata selezionata da un libro di Tapas Spagnole, comprato in un supermercato un po' di tempo fa. E' un piccolo libro che contiene una infinità di ricette molto sfiziose tra cui la ricetta che ho scelto: 

Datteri ripieni con Speck.

Tapas spagnole: datteri ripieni

Ingredienti per 4 persone
12 datteri freschi
125 gr di formaggio di capra
1 arancia
1 presa di pepe di Caienna
sale marino
12 fettine piccole di Speck
12 rametti di rosmarino
3 cucchiai di olio evo
3 cucchiai di succo di limone
pepe rosso in grani


Preparazione
  1.  Riscaldate il forno a 180° C. Snocciolate i datteri, incidendoli  nel senso della lunghezza e dividete il formaggio in 12 pezzi.
  2. Lavate l'arancia con acqua bollente, asciugatela e con un coltellino tagliafrutta ricavate delle striscioline dalla scorza
  3. Farcite i datteri con il formaggio e la scorza d'arancia, cospargeteli con un pizzico di pepe di Cayenna e del sale
  4.  Formate degli involtini avvolgendo ogni dattero in una fetta di speck con un rametto di rosmarino 
  5. Disponete i datteri su una teglia, versatevi delle gocce di olio evo e cuocete al forno per 10 minuti
  6. Irrorate i datteri appena tolti dal forno con il succo di limone, spolverate con del pepe rosso e serviteli caldi.........................
                         
                           sono peggio delle ciliegie.....uno tira l'altro!!!  provare per credere




sabato 7 luglio 2018

Acciughe in salsa verde

Antipasti


Proseguiamo la raccolta per il nostro menu' Lib(e)ro cominciando a comporre la lista degli antipasti, di mare per iniziare,  e la Chef di turno che ci ospita è la nostra unica ed insostituibile Marta, la cui intuizione geniale ha dato vita a questa nuova avventura del gurppo storico dell' ABC
La ricetta scelta per la gli antipasti di mare è una ricetta che da tempo preparo ed è tratta da un libro al quale sono molto legata, una selezione dal Reader's Digest "In cucina con fantasia". 


Questo libro è stato per lungo tempo il libro di cucina di papà, che si dilettava a cucinare. Quando poi ho messo su casa me ne sono appropriata, con il suo beneplacito ovviamente, ed è sempre una buona fonte di ispirazione.


Acciughe in Salsa Verde

Antipasti


Ingredienti 
(per 8 persone)
250 gr di acciughe sotto sale
1/2 spicchio di aglio
2 fettine sottili di cipolla o più se piace
2 cucchiai di prezzemolo tritato
3 cucchiai di capperi sott'aceto
mollica di 3 fette di pan carré bagnata in acqua fredda e strizzata
3 cucchiai di aceto
6 cucchiai d'olio evo o più
1/2 cucchiaino da tè di peperoncino secco
Pepe in quantità a piacere

Preparazione
Dissalate le acciughe lavandole sotto acqua fredda corrente; dividetele in due filetti eliminando lische e codine. Stendete i filetti su un tagliere inclinato e lasciate scolare per una ventina di minuti e asciugare mentre preparate la salsa.
Riunite tutti gli altri ingredienti in un frullatore e frullate fino ad avere un composto omogeneo di grana finissima. Disponete le acciughe a strati in un recipiente che possa comparire in tavola, su ogni strato distribuite una parte della salsa. Servite accompagnando con pane scuro o cracker integrali e burro freddo.
E' un antipasto eccezionalmente appetitoso che guadagna se preparato con ore o anche un paio di giorni d'anticipo. Se deve aspettare molto tenetelo in un recipiente ben coperto, perché la salsa non dissecchi in superficie.

Antipasti





lunedì 18 giugno 2018

Pita




La terza sezione del nostro Menù lib(e)ro curata dalla  Chef Monia si occupa di preparare una lista di pani che serviranno a comporre i nostri menu'.  Non avendo grande dimestichezza con l'arte della panificazione mi sono cimentata nella preparazione di un pane semplice ma molto gustoso, la Pita, pane della tradizione mediorientale e del bacino del Mediterraneo, simile alla nostra piadina romagnola o alla pitta calabrese. Abitualmente viene usata per raccoglier sughi o salse come l'hummus o lo tzatziki, o per avvolgere cibi come il kebab, il gyros o i falafel. La ricetta scelta è tratta da un libro che ho comprato proprio per  questa occasione, anche perché la mia piccola biblioteca culinaria mancava di testi sulla panificazione. Il libro "Come si fa il pane" di Emmanuel Hadjiandreou della Guido Tommasi Editore, è un manuale per "principianti" e dal primo esperimento fatto, sembra che funzioni!!!

PITA


Ingredienti
per 6 mini Pita

200 g. di farina
4 gr./3/4 di cucchiaino di sale
2 gr di lievito fresco 
o 1 gr di lievito secco
120 ml di acqua calda
1 teglia
Preparazione
  1. In una ciotola (più piccola) mescolate la farina e il sale e mettete da parte. Questi sono gli ingredienti secchi
  2. In un'altra ciotola (più grande) pesate il lievito. Versate l'acqua e mescolate finché si è sciolto. Questi sono gli ingredienti umidi.
  3. Unite gli ingredienti secchi a quelli umidi
  4. Mescolate con un cucchiaio di legno e poi con le mani fino a formare un impasto.
  5. Coprite con la ciotola che conteneva gli ingredienti secchi e fate riposare per 10 minuti
  6. procedete adesso in questo modo: lasciando l'impasto nella ciotola, tirate una parte dell'impasto dal lato e premetelo al centro. Girate leggermente la ciotola e ripetete l'operazione con un'altra porzione d'impasto. Ripetete altre 8 volte sempre tirando l'impasto verso il centro e girando la ciotola. L'intero processo dovrebbe durare circa 10 secondi e l'impasto dovrebbe iniziare a fare resistenza.
  7. Coprite di nuovo e lasciate riposare 10 minuti
  8. Ripetete due volte le fasi 6 e 7, poi ancora la fase 6.
  9. Coprite ancora con la ciotola e fate lievitare per 1 ora
  10. Quando l'impasto è raddoppiato, sgonfiatelo con un pugno
  11. Spolverate di farina un piano di lavoro pulito. Togliete la palla di impasto dalla ciotola e trasferitela sul piano di lavoro
  12. Dividete l'impasto in 6 porzioni uguali usando un raschiapasta di metallo o un coltello seghettato affilato. Per essere il più accurati possibile, pesate ogni pezzo e aggiungete o togliete impasto da ciascuno finché il loro peso è lo stesso.
  13. Prendete un pezzo di impasto e rotolatelo fra le mani fino a formare una palla. Ripetete con l'impasto restante.
  14. Coprite e fate riposare per 10 minuti.
  15. Accendete il forno a 240° e scaldate una teglia appoggiandola su una griglia a metà forno
  16. Stendete ogni palla usando il mattarello. Coprite e fate lievitare per 10 minuti.
  17. Quando la lievitazione è terminata, spolverate le pita di farina e mettetele nella teglia fatta scaldare in forno
  18. Cuocete finché sono ben gonfie. I tempi possono variare, quindi tenete d'occhio. Non preoccupatevi se da cotte non saranno perfettamente rotonde: l'importante è che si gonfino.
  19. Fate raffreddare leggermente le pita su una griglia, poi mettetele in un sacchetto per alimenti, ancora calde, in modo che non si secchino.




 Emmanuel Hadjiandreou "Come si fa il Pane"
 Guido Tommasi Editore






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...