domenica 13 ottobre 2013

Prezganka: dobrodošel v Sloveniji :) poliglotta diventai!!!!

Benevenuti in Slovenia, la quattordicesima tappa dell' Abbecedario Culinario! Sono arrivata anche qui a trovare Cristina, che ospita questa tappa e il suo post di presentazione della Slovenia mi ha molto affascinata....specialmente l'immagine di Bled e del suo meraviglioso lago. Che vi devo dì.....tutti i luoghi avvolti da leggende hanno su di me un effetto strano: mi afferrano senza che me ne possa liberare, e la mia mente comincia a vagare tra mille fantasie :) mi basta osservare anche solo qualche immagine, anche antica come questa


per cominciare a fantasticare....e se poi alle immagini di tempi passati si aggiungono quelle reali dove colori, luci e forme si alleano silenziosi per avvolgere lo spettatore in un aura di magia, allora il gioco è fatto e non riesco a non sognare di fronte a questi spettacoli.....


.............e ripenso alla leggenda di Polissena, al suo amore perduto, al suo desiderio di ritrovare la pace facendo fondere tutti i suoi gioielli per realizzare una campana e regalarla alla chiesetta del lago, alla scomparsa di quella campana durante un temporale violentissimo, al suo suono che ancora, si dice, è possibile ascoltare nei giorni di quiete provenire dal fondo del lago........all'infelice Polissena morta senza poter esaudire il suo desiderio e all'arrivo di una nuova campana, regalo del Papa quasi a voler esaudire quel desiderio spentosi così tragicamente......e sembra che,  per una strana magia, se la si riesce a suonare, la campana della chiesetta sul lago riesca ad esaudire i desideri....................................mi toccherà andarci prima o poi!!!! Ma a questa chiesetta e ai suoi 99 scalini necessari per arrivare sino in cima, è legata un'altra leggenda, o meglio tradizione: sembra che per avere un matrimonio longevo e felice lo sposo debba salire tutti e 99 gli scalini portando l'amata in braccio, fin su alla chiesetta!
Va da se che per questa impresa è meglio mantenersi leggeri!!! per cui nella ricerca di una ricetta da regalare a Cristina e questa tappa europea dell'Abbecedario mi sono lasciata convincere da questa zuppa, trovata qui, e non mi ha delusa: economica, veloce, gustosa :)

 Prezganka
zuppa di farina
Prezganka: zuppa slovena di farina

 Ingredienti
2 cucchiai di burro
3 cucchiai di farina
1 lt di acqua fredda
1 cucchiaino da tè di sale
1 cucchiaino da tè di cumino
pepe a gusto
3 uova
1 cucchiaio colmo di parmigiano*
(mia aggiunta)
crostini di pane per servire

Prezganka: zuppa slovena di farina

Preparazione
Sciogliere il burro dolcemente, aggiungere la farina e far dorare e tostare leggermente, facendo attenzione a non bruciare il roux. Aggiungere il sale e il cumino e gradatamente, sempre girando con una frusta preferibilmente di legno, l'acqua. Mescolare bene e cuocere finché la zuppa sarà densa e cremosa. In una ciotola sbattere le uova con un pizzico di sale e il parmigiano e versarle, a filo,  nella zuppa di farina utilizzando un cucchiaio. Mescolare con la frusta e far cuocere per altri 5 minuti, sempre girando. Aggiustare di sale e cumino, se necessario, e aggiungere pepe a gusto. Servire la zuppa con crostini di pane dorati nel burro e spolverizzati di polvere di cumino.

Prezganka: zuppa slovena di farina
Abbecedario Culinario della Comunità Europea

4 commenti:

  1. Ha incuriosito anche a me questa semplice zuppa.

    RispondiElimina
  2. Velocissima, economica e gustosa.....cosa vogliamo di più dalla vita????
    grazie di essere passata
    Rosa Maria

    RispondiElimina
  3. Grazie per aver partecipato anche a questa tappa! Il nostro viaggio continua grazie a chi come te partecipa e non si dimentica di prendere la valigia e fare un po' di strada con noi :-)
    Il resoconto di questa tappa è qui: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/10/n-come-njoki.html...e ora...Estonia!
    Ciaoooo
    Aiu'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Aiuolik :) ci vediamo in Estonia!!!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...