domenica 11 dicembre 2011

Pasta e cavolfiori "new style" :)

Che volete da me....mi piace assai assai inventare e sperimentare in cucina e mi diverto molto con i primi piatti....poi magari non invento niente di nuovo, ma non lo so e allora so' assai contenta pensando di aver portato qualche novità:)) in fondo basta poco per essere contenti!!! Oggi ho provato a cucinare pasta e cavolfiore in modo diverso, rifacendomi un po' alla ricetta dei paccheri struffoli e patate ossia utilizzando l'ortaggio dopo averlo passato e ridotto a purea....la sperimentazione sembra essere riuscita, almeno dai commenti di chi l'ha provata quindi la condivido con voi :)

Pasta e cavolfiori "New Style" 


Ingredienti per 4 persone
1 piccolo cavolfiore
400 gr di trofie
15 gr. funghi secchi
50 gr. speck
80 gr. asiago tagliato a pezzettini piccoli, o a julienne
1 spicchio d'aglio
1 ciuffo di prezzemolo
sale, olio evo                              





Procedimento
Lavare il cavolfiore, dividerlo in piccole cimette tenendone qualcuna da parte, lessarlo in acqua leggermente salata fino a quando non è tenero. Schiacciarlo con una forchetta, riducendolo in purea. Mettere ad ammorbidire in acqua ben calda i funghi secchi tagliati a pezzettini piccoli. Mettere a bollire l'acqua per la pasta e nel frattempo rosolate lo spicchio d'aglio e lo speck tagliato a striscioline in 4 cucchiai di olio evo. Quando lo speck è ben rosolato, aggiungere la purea di cavolfiori, far cuocere per 5-6 minuti e quindi aggiungere i funghi con un poco di acqua usata per ammorbidirli. Salare, e pepare se piace, e far cuocere lentamente aggiungendo le cimette crude tenute da parte. Lessare la pasta, salare e scolare al dente lasciandola , come diciamo quì al sud, "sciuliariella" (che significa "non asciutta" ma con un poco di acqua di cottura) Versare la pastanella padella con il purè di cavolfiore, aggiungere l'asiago e far mantecare. Spolverizzare con il prezzemolo tritato e....buon appetito!!

4 commenti:

  1. Que buena pinta que tienen!!!
    Saranno una delizia,quando il mio stomaco sarà completamente guarito,spero che il mio palato potrà riprendere a gustare questi golosi manicaretti!un abbraccio,
    lauretta.

    RispondiElimina
  2. Laurettina ora che arrivi te la preparo :)))

    RispondiElimina
  3. Passo per avvertirti, che la Community di Cucina Italiana ha prodotto un Calendario 2012 in pdf ed un relativo librino pdf legati all'iniziativa di raccolta fondi di Patrizia per i bambini di Rocchetta di Vara alluvionati il 25 ottobre. Sono pronti. Puoi aiutarci a fare il passaparola scrivendo un post e parlandone ai tuoi amici non bloggers?
    Tutti i particolari sono sul mio blog nel post:
    La Community di Cucina Italiana per Rocchetta di Vara

    RispondiElimina
  4. Tanti auguri Rosa, buone feste.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...