mercoledì 6 gennaio 2016

Lepeshki: biscotti russi alle mandorle

Lepeshki: biscotti russi alle mandorle


Buon Anno a tutti........riprendo il mio viaggio intorno al mondo dopo un po' di assenza e raggiungo la mia carovana preferita, quella dell'Abbecedario Culinario Mondiale,  in Russia, ospiti di Tamara, che per tre settimane ci darà la possibilità di esplorare gastronomicamente un paese enorme, tanto da poter essere considerato quasi un continente. E, come dice Tamara nel suo post di apertura, un paese tanto grande racchiude inevitabilmente influenze e tradizioni che provengono da uno svariato numero di etnie presenti in un territorio così grande. Questa diversità e varietà la ritroviamo anche nella cucina, che rispecchia le diverse abitudini alimentari dei popoli di questo immenso paese.  Non è stato semplice scegliere tra le innumerevoli ricette trovate, cercavo qualcosa di poco noto o comunque non troppo conosciuto da regalare alla mia amica Tamara e girovagando sul web mi sono imbattuta nella ricetta di questi biscottini  che, non so per quale motivo, forse per la loro consistenza o per il fatto che sono poco dolci, mi hanno portato alla memoria gli scones. Hanno infatti una pasta piuttosto diversa da quella dei biscotti, sembrano quasi "lievitati". La ricetta recuperata sul web, come spesso succede quando mi cimento per la prima volta con qualcosa di nuovo, è stata leggermente modificata.  Di seguito vi indico tra parentesi le piccole variazioni apportate. Io li ho trovati deliziosi, spero piacciano anche a voi.

 biscotti russi alle mandorle 
Lepeshki: biscotti russi alle mandorle
Ingredienti 
225 gr di farina autolievitante (circa 260 gr)
1 pizzico di sale
30 gr di zucchero di canna (i60 gr)
1,2 dl di panna acida 
1 uovo
1 albume
1 cucchiaino di vanillina 
(2 gocce di essenza di vaniglia, 2 gocce di essenza di mandorla amara)
1 cucchiaino di latte
50 gr di mandorle a lamella

Lepeshki: biscotti russi alle mandorle

Preparazione
Setacciate in una ciotola capiente la farina, aggiungete il sale e lo zucchero e mescolate, facendo un buco al centro. Aggiungete quindi la panna acida, l'uovo, le essenze di vaniglia e mandorla, il cucchiaino di latte e lavorate gli ingredienti fino ad ottenere una pasta liscia, ben amalgamata, simile ad una frolla. Lasciate riposare per circa 20 minuti, mezz'ora, al fresco, in frigorifero, dopo aver coperto la ciotola con pellicola alimentare. Stendete quindi una sfoglia alta 1 cm e utilizzando degli stampi taglia-biscotti (gli originali sono rotondi, io ho utilizzato una forma a cuore, voi potete utilizzarne altre) ricavate circa 30 biscotti. Disponeteli su una leccarda ricoperta di carta forno, spennellateli con il bianco d'uovo e ricoprite la superficie dei biscotti con le mandorle a lamella. Infornate per circa 15 minuti (non di più) in forno caldo a 180°. Quando i biscotti saranno leggermente dorati e gonfi, tirateli fuori dal forno e fateli  raffreddare su una gratella. Gustateli con un buon tè, e fatemi sapere che ne pensate. 
Lepeshki: biscotti russi alle mandorle









5 commenti:

  1. Belli carissima amica mia, e belle le foto, sono proprio contenta, l'ho già preso io il link, un abbraccio grande grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono contenta assai che ti piacciono Tamara, specialmente le foto :)

      Elimina
  2. ehilaaa che buone cosine che vedo qua ^____^ pinterizzo subito!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marta :) se non ci fossi tu a "pinterizzare"!!!!

      Elimina
  3. Mi piacciono, li proverò con le tue modifiche!! L'essenza di mandorla amara sicuramente ci sta una meraviglia!! E ripeto anche qui, bellissime anche le foto! ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...